ANNO 2021 / 2022

ZOOM BANNER

Corso alta formazione “La relazione di aiuto nei confronti delle persone LGBTQIA+ e di coloro che hanno subito VIOLENZA DI GENERE”


C'è differenza tra “vittima” e “survivor”? e tra “orientamento sessuale” e “identità di genere”?

CHI PUO' FREQUENTARE IL CORSO?


Il corso è pensato per te che sei:

· educatorə

· assistente sociale

· counselor (anche in formazione) e vuoi formarti in modo approfondito su questi argomenti (Il corso rientra nel percorso formativo riconosciuto dall'Associazione di Categoria CNCP 

. operatorə nella relazione d’aiuto (sociale, olisticə, oss, ...).


Se non hai nessun tipo di esperienza o conoscenza nel campo, potrai frequentare l’incontro introduttivo e gratuito il 13 novembre dalle 10.00 alle 13.00.


N.B: la frequenza all’incontro gratuito è prerequisito fondamentale per il percorso formativo se non hai esperienze o formazione pregressa: in ogni caso ti inviteremo a prenotare un breve colloquio conoscitivo e motivazionale prima dell’iscrizione.

GLI OBIETTIVI


· Fornire conoscenze specifiche intorno al delicato tema della violenza di genere e alla comunità lgbtqia+ 

. formare operatorə in grado di lavorare - individualmente o all’interno di associazioni e cooperative - con l’utenza predetta, in modo efficace e consapevole, in tutte le fasi dall’accoglienza ai colloqui;

· Avvicinare counselor, educatorə e altrə professionistə della relazione di aiuto alle realtà, locali e non, che via via parteciperanno come relatorə all’interno del Corso, in una fondamentale ottica di rete.

IN COSA CONSISTE? 

Il corso si sviluppa in 8 incontri mensili, di sabato, da gennaio 2022 a novembre 2022 per un totale di 64 ore, completamente online (su piattaforma per didattica a distanza). 


Ogni incontro consiste in una prima parte teorica, una o più simulate (role play) per sperimentare immediatamente e stimolare le criticità e una parte finale dedicata alle domande e risposte. Il corpo docente è costituito da dottorandə, professionistə accreditatə e con grande esperienza nel settore.


Non mancheranno le testimonianze dirette e i casi di studio.

IL PROGRAMMA

· La relazione d’aiuto davanti alla persona LGBTQIA+ o vittima di violenza di genere 

· Violenza di genere: orientamento, riconoscimento, accoglienza

· LGBTQIA+: oltre la sigla, le persone

· Gender studies & Manosphere

· Stereotipi di genere e narrazioni alternative: come contrastare la GBV in ambito socio educativo

· Maternità, paternità e famiglie

· Forme sottili di GBV: violenza ostetrica e in ambito medico.

· Aspetti medici e giuridici relativi al percorso gender affirming delle persone trans

· Migrazioni e altre identità: dalla discriminazione all’inclusione

I COSTI

Il costo dell’intero percorso è di 550€ pagabili in un’unica soluzione o in due rate da 300€: una all’iscrizione e una a febbraio. È possibile, anche se non consigliato, frequentare solo alcuni incontri. In questo caso il costo di ognuno è di 80€. Su richiesta di un minimo di 10 persone, il 50% del percorso è accreditabile ECM. Il costo dei crediti è a carico del discente. Gli incontri non saranno registrati.

COSA SUCCEDE SE NON PUOI FREQUENTARE UNO DEGLI INCONTRI?

Nel caso in cui tu abbia pagato l’intero percorso potrai frequentare lo stesso seminario (o di tematica equivalente) l’anno successivo. Nel caso in cui tu abbia pagato il singolo seminario purtroppo non sarà possibile il recupero e non è previsto alcun rimborso.

SEI COUNSELOR ASSOCIATƏ AL CNCP?

Nel caso in cui tu sia associatə CNCP, la frequenza a questo percorso riconosce 40 crediti formativi CNCP. Nel caso in cui tu sia counselor in formazione, potrai richiedere il passaggio come discente a IGC-F e integrare la tua formazione con quella proposta dall'Istituto Gestalt Counseling Firenze, per acquisire i titoli di counselor, counselor professionista e counselor professionista avanzato.

Per partecipare al corso, richiedi informazioni



Richiedi Informazioni

ANNO 2020 /2021

Progetto senza titolo
Master in Gender Based Violence & LGBTQIA+

L’obiettivo del corso è formare  professionisti/e della relazione di aiuto con le competenze necessarie ad accogliere con consapevolezza e senza stereotipi persone che possono aver subito violenza di genere o appartenenti alla comunità LGBTQIA+, riconoscere eventuali criticità e favorire la conoscenza e il contatto con le strutture territoriali preposte a seguire, da un punto di vista sanitario o sociale, le persone facenti parte delle suddette categorie.

  • IL COUNSELLOR A CONFRONTO CON UNA PERSONA LGBTQIA+ O VITTIMA DI GENDER BASED VIOLENCE

  • IL COUNSELLOR E LA VIOLENZA DI GENERE

  • IL COUNSELLOR E LA PERSONA LGBTQIA+

  • ASPETTI GIURIDICI

  • ASPETTI MEDICI

  • IL COUNSELLOR A CONFRONTO CON LA CULTURA DELLA PERSONA MIGRANTE

  • RAZZISMI E ALTRE IDENTITÀ (TAVOLA ROTONDA)

  • DISCRIMINAZIONI E NARRAZIONI ALTERNATIVE

  • CONFRONTI E CONSIDERAZIONI FINALI IN PREPARAZIONE ALLA TESI

Questo sito utilizza coockies!

X